lunedì 21 ottobre 2013

Studenti calabresi,occupanti di Porta Pia Anonymous è con voi: Ministero dell'istruzione Tango DOWN


Occupanti di piazza Porta Pia, la vostra tenacia ci riempie di gioia,
così, con questa azione abbiamo deciso di unirci simbolicamente al vostro presidio; inoltre
vogliamo esprimere la nostra solidarietà agli studenti che all'università della calabria hanno contestato il ministro dell'istruzione Maria Chiara Carrozza e chiediamo con loro l'immediata scarcerazione degli arrestati nella manifestazione di sabato.

La scuola pubblica è stata colpita in questi anni con tagli indiscriminati.
La situazione dei migliaia di insegnanti precari e le gravi carenze che afflliggono l'edilizia scolastica oltre ad una crescente incapacità degli istituti a finanziare mense attività di fotocopia ed altri servizi basilari sono ormai più che noti.

Tutto ciò è indegno!

E' necessario sottolineare che la situazione dell'istruzione universitaria non è migliore.

Insegnanti spesso nominati in base al criterio dello scambio di favori, ignoranti e saccenti, aule insufficienti a contenere gli studenti, nessun piano per facilitare l'alloggio, scarsi o assenti incentivi per studenti-lavoratori, acquisizione di fondi da parte di atenei per opere di ristrutturazione o digitalizzazione delle biblioteche a fronte di lavori mai eseguti.

"Merito", una parola con la quale economisti cattedratici ci perseguitano, quando, spesso l'unico merito degli insegnanti universitari è quello di conoscere il politico giusto; è in base al criterio del merito che l'istruzione universitaria deve essere costosa e riservata solo ad alcuni.

Anonymous, invece, si batte per la libertà d'informazione e di conoscenza; ad ogni essere umano deve essere garantito il diritto ad un'istruzione completa e gratuita, dal livello elementare a quello universitario. Ogni essere umano, in qualsiasi momento della sua vita deve poter scegliere se sospendere ogni attività lavorativa per intraprendere gli studi, inoltre, tutti devono aver accesso libero e gratuito alle pubblicazioni universitarie, comprese le riviste specialistiche ed i risultati delle ricerche più recenti.

Diciamo NO alla mercificazione dell'istruzione, la quale ha ormai assunto chiari connotati aziendalistici.
Ribadiamo il diritto ad un'istruzione pubblica, laica, gratuita e di qualità, accessibile a tutti indipendentemente dalla classe sociale.  

Fratelli e sorelle arrestati ieri, siamo accanto voi e con voi condividiamo il peso delle catene che i persecutori agitano per intimidirvi.  Non permetteteglielo, proseguite a testa alta. Sanno bene che le idee di chi non striscia e si ribella sono un'arma tagliente. Voi siete Liberi perchè avete deciso di lottare contro questo sistema che fagocita le sue vittime in nome del Capitale. 
Il vero terrorista è lo Stato, non chi si ribella. Possano il vostro coraggio, i vostri sogni e la vostra determinazione essere l'esempio che anima la scintilla della rivolta.  



We are Anonymous
We are a legion
We do not forgive
We do not forget
Expect us
Ministero dell'istruzione UNDER ATTACK!!!
fuori servizio dalle  20.30 GMT+1




Ministero dell'istruzione UNDER ATTACK fuori servizio 

11 commenti:

  1. Ero studente-lavoratore e ho sofferto, ho davvero sofferto a fare l'università. Per poi lavorare ben poco con il titolo acquisito (non mi sono nemmeno ripagato le spese di studio e ho ancora debiti per quel motivo). Per questo posso solo dirvi grazie, ragazzi. Voi fate la cosa giusta

    RispondiElimina
  2. Grazie di cuore per quello che fate!

    RispondiElimina
  3. Grazie! Io sono uno studente universitario e sto vivendo in questo momento sulla mia pelle il degrado di questa istituzione... Professori che insegnano giusto per lo stipendio, quando potrebbero lasciare il posto a giovani più competenti e con la voglia che gli scorre nelle vene.. va tutto a rotoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la stessa situazione in germania!!!! UGUALE..........................

      Elimina
  4. idiot man. you not can make nothing

    RispondiElimina
    Risposte
    1. By being united will win

      Elimina
  5. Il vero terrorista è lo Stato, non chi si ribella. Possano il vostro coraggio, i vostri sogni e la vostra determinazione essere l'esempio che anima la scintilla della rivolta. Almost seems as though V is speaking :] Who knows what else teh mask will attack in the future! Well done again and a big hug to all of you.

    RispondiElimina
  6. a me mi sembra una giusta causa che state seguendo....PECCATO che in TV vi disegnano come dei TERRORISTI...è non si capisce per che cosa state veramente 'lavorando' secondo me dovete cercare di esprimervi in modo piu chiaro...magari anche non violento...altrimenti non si capisce bene il movimento...penso che in questo modo avrete anche piu gente che vi seguirebbe...

    RispondiElimina
  7. Mamma mia quanta gente che non sa scrivere in italiano... Va bene la protesta contro i tagli alla scuola, ma a scuola voi ci siete stati? Questi sono i risultati?
    Povera Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grandi Anonymous :D sempre dalla parte del popolo, mi raccomando ;)

      Elimina
  8. The collective shall have no mercy on those who radicate our fundamental rights both as a free person and as a speaker of truth. For those who have fallen in this endless battle know that one day in a hopefully near future your sacrifice will not be in vein.

    VI VERI VENIVERSUM VIVUS VICI

    RispondiElimina