mercoledì 1 giugno 2016

#OpSafePharma


Salve Mondo,
noi siamo Anonymous, e con questa Operazione si vogliono rivendicare i diritti dei nostri cittadini, in particolare coloro che vengono etichettati nelle peggiori maniere.

Etichettati da chi? 

Etichettati dai medici, ovvero Neuropsichiatri, Psicologi e tutto il compartimento che riguarda in generale comunque i servizi sociali, soprattutto nell'ambito minorile.

Le etichette sono :

* Iperattività
* Ipercineticismo
* Disturbi della condotta
* Disturbo ossessivo compulsivo e Disturbo oppositivo provocatorio


Quindi in generale tutto ciò che riguarda l'ADHD, dove le persone (soprattutto in età minorile) vengono certificate con la Legge 104/2 dall'INPS (riferimento legislativo "per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate". Fonte - www.disabili.com).
I diritti di questa legge sono :Sostegno economico (nel caso in cui chi ha reale difficoltà non abbia soldi), sostegno a scuola e diritti lavorativi. La disabilità in questione viene accertata da test, che gli 'esperti dottori effettuano, e poi un operatore dell'INPS accetta la richiesta se è il caso.

Spiegato ciò, l'operazione vuole rivendicare, i diritti di chi questi disturbi NON li ha, e quindi di questo certificato non necessita.

Partiamo dal presupposto che, un certificato del genere, anche se revocato di anni in anni, segna comunque a vita, segna quando vai a lavorare e segna quando vai a scuola e, MOLTE volte, viene dato a persone che non hanno bisogno, vengono fatti test che non dicono nulla in realtà, e vengono scritte relazioni psicologiche errate, completamente ERRATE.
Le relazioni si basano su test del QI sostanzialmente, e su test Psicoanalistici, e altre volte con test Psicomotori, ma ''l'esperto dell'INPS'' non li controlla nemmeno, ascolta soltando ciò che dicono loro.


Quindi, Disabilità=Malattia --> Malattia=Cura, e per loro la cura è somministrare in età PRECOCE psicofarmaci quali Anfetamine e Benzodiazepine nella maggiorparte dei casi, nella minor parte Neurolettici, cosa che può ledere gravemente la salute del minore; si parte con una pasticca di Ritalin, e si può arrivare anche a 3 al giorno, gli effetti collaterali sono molteplici: confusione mentale, dipendenza fisica e psicologica.
Ci vorrà un percorso di disintossicazione, e non sarà per niente facile. E tutto ciò rende ricche le BigPharma.

Questo perchè? Perchè magari uno prende brutti voti a scuola, perchè è 'troppo agitato, quando magari è solo curioso, o gia' maturo, o ha problemi in famiglia.
Quindi le motivazioni utilizzate da questi medici esperti, sono spesso tutt'altro che valide.

Ci sono casi in cui i minori vengano inseriti in comunità Educative / Educative riabilitative / Terapeutiche, e non si sa nemmeno quando possano uscire, vengono bombati di psicofarmaci, e vengono abituati a vivere una vita che non è per niente normale, gli viene detto che si vive come una famiglia, ma la famiglia e' una cosa ben diversa.
Poi ci sono i tribunali minorili che giocano la loro parte, i cui giudici poco capiscono della situazione, e fanno di testa loro.


Per ogni minore che entra in comunità, lo stato garantisce dai 70 ai 250 EurI al giorno, a seconda delle strutture,  che dovrebbero comprendere Cibo , Farmaci e altre cose... in realtà una buona parte di questi soldi  non vengono utilizzati ma se li intascano i gestori di queste strutture e la regione in cui il minore viene inserito. Un business da circa un miliardo all'anno.


''Chiama lo 0***** e cura tuo figlio dall'ADHD con i nostri fantastici farmaci e specialisti, soddisfatti o rimborsati!"


All'inizio si parlava di etichette, certo, perchè non si considera giusto, etichettare una persona come handicappata, per i propri sporchi introiti, quando in realtà non lo è, e ritrovarsi a scuola con l'insegnante di sostegno, e venire puntata come 'persona anormale', 'persona con problemi'.

Anonymous con #OpSafePharma vuole rivendicare i diritti di queste persone, non sopprimerli, perchè se una persona richiede la legge 104/2, dopo che viene ATTENTAMENTE considerato il caso di certificarla, è giusto che venga applicata, ma quando uno è perfettamente sano e non ne ha bisogno, allora non si può forzare alla cura:

''Il primo passo per la cura, è ammettere il problema!''

Un Anon, che rispondeva al nick ARTEK non ha potuto concludere l'operazione per colpa della Polizia Postale & CNAIPIC, di conseguenza la continuiamo e concludiamo noi.

Ora, dopo avervi mostrato il comunicato, dedicato alla sanità pubblica , BigPharma & Company, volevamo fare  un caloroso saluto alle Forze dell'ordine quali :

- Polizia Postale
- Polizia Postale di Mestre
- Polizia Postale di Udine
- Polizia Postale di Trieste
- CNAIPIC


Approfittando per comunicarvi che:


*Anonymous non è ARTEK, ma ARTEK è Anonymous.
*Non ci avete fermato avendolo preso, andando in casa sua alle 7 della mattina a sequestrandogli materiale informatico ''inerente alle indagini''
*Anonymous è Legione, forse ve lo siete dimenticati
 

Come al solito siete solamente capaci di vantarvi sui media delle vostre grandi imprese: ''Abbiamo fermato l'operazione'', non avete fermato nulla.

DUMP:

ISS.IT:


    web server operating system: Linux Debian 7.0 (wheezy)
web application technology: Apache 2.2.22, PHP 5.4.4
back-end DBMS: MySQL 5.0.12

DBMS USERS & PASSWORDS
[*] ofdb_11 [1]:
    Password: dig!p3e

Le altre password verranno presto crackate.

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO:



https://www.oboom.com/7KJPZ9KG/SessionRepository.zip 194.2KB
https://www.oboom.com/CRMOHCRS/R4_AIFA_DATA.zip 23.58MB
https://www.oboom.com/EFIHI2DW/R1_AIFA_DATA.zip 1.34GB
https://www.oboom.com/GHMMNHOC/repository3_AIFA_DATA.zip 2.73GB


DBS:


http://0bin.net/paste/siod5G+cb7vX+sXa#jYXArsnWuxrqGzqfM42UQF5ac5a67EI-/E85Mi2Nwei 1KB 
 

Email Dump: 

https://ghostbin.com/paste/mk6pm 1MB Circa


We are Anonymous
We are Legion
We do not forgive
We do not forget
Expect us.
 

Ci trovate su:

*  irc.cyberguerrilla.org/6697 chan #operationitaly
 

oppure su onion leaf:  

*  6dvj6v5imhny3anf.onion  6697 chan #operationitaly
*  a2jutl5hpza43yog.onion  6697 chan #operationitaly 

ed anche da webchat:     

*  webchat.cyberguerrilla.org chan #operationitaly

 


Nessun commento:

Posta un commento